Il G.A.E.P. è nato dalla passione per l'esplorazione della natura di un gruppo di poche persone: con il tempo, le persone sono cambiate, ma lo spirito è rimasto lo stesso.
L'origine del G.A.E.P. è riassunta in un articolo pubblicato nel 1947 sul quotidiano locale di Piacenza.
Alla voce "Consiglio Direttivo" è possibile consultare l'elenco degli attuali componenti del Consiglio del G.A.E.P.
E' un'associazione (vedi Statuto) senza scopo di lucro, formata da persone che amano la montagna e le escursioni.
La progettazione di queste ultime è sempre puntigliosa e accurata: nel programma dettagliato è possibile trovare anche il grado di difficoltà e impegno richiesto da ogni escursione.
Il G.A.E.P. ha un recapito, una sede "cittadina" e una sede "montana": l'esatta ubicazione e gli estremi per contattare l'associazione sono riportati nei "Contatti".
Nel sito sono presenti anche informazioni riguardanti il Rifugio Vicenzo Stoto e il suo Regolamento: per ulteriori informazioni sulla disponibilità delle stanze non dovete fare altro che contattarci.
Vi aspettiamo in vetta.





IN EVIDENZA
latovest

latonord
Rifugio webcam lato nord
----------------------------
meteo
----------------------------
Lunga Marcia
Tre percorsi non competitivi:
33 km-Lunga Marcia
25 km-Marcia intermedia
11 km-Marcia di montagna
[info e iscrizioni]
Iscrizioni online chiuse il 18.05.18

Trail
----------------------------
video
Grazie!!! a Giovanni e Michela per questo stupendo video che offre una panoramica di tutta la Lunga Marcia
----------------------------
Davide Chiesa
Grazie!!! a Davide Chiesa, socio onorario GAEP, che ha portato il nostro gagliardetto sulla cima più alta del mondo
----------------------------
Uomo Gaep 2017
Uomo GAEP
CamminaGaep 2018
Programma serate 2018


ARCHIVIO
VEDI ANCHE

Facebook
mail Informazioni
mail Informazioni e iscrizione escursione
mail Informazioni e prenotazione Rifugio
mail Informazioni Lunga Marcia




PROSSIMI APPUNTAMENTI

Escursione
21-22 luglio
Alto Adige – Val di Fassa - Gruppo del Catinaccio   E + EEA
L'uscita di due giorni ci permetterà di addentrarci nel Gruppo del Catinaccio (massiccio dolomitico situato tra la valle di Tires, la Val d'Ega e la Val di Fassa) che, secondo la leggenda, fu il “giardino di rose” (rosengarten in tedesco, ciadenac o vaiolon in ladino) del mitico Re dei nani Laurino; caratteristica peculiare di queste montagne, infatti, è la colorazione rosata che assumono al tramonto, fenomeno visivo chiamato enrosadira.
I° giorno (EE)  da Vigo di Fassa al Rif.Roda di Vaele poi, attraverso il panoramico Passo delle Cigolade al Rif. Gardeccia (1949 m) dove pernotteremo.
Tempo di percorrenza 5/6 - Dislivello + 1168 m / - 601 m
II° giorno saranno possibili due itinerari. Il primo (EEA) affronterà la ferrata che consentirà di raggiungere la cima del Catinaccio d’Antermoia (3002 m) per poi discendere verso il Rifugio omonimo. Dislivello + 1053 m / - 1554 m     Tempi 8 ore (2/2,5 ore solo di ferrata).
Il secondo (EE) da passo Principe proseguirà invece verso il P.sso Antermoia (2770 mt) per scendere anch'esso verso il Rifugio omonimo. Entrambe le escursioni si concluderanno a Campitello di Fassa. Tempo di percorrenza 6 ore - Dislivello + 821 m / - 1322 m

Iscrizioni chiuse

Programma
Modalità di
iscrizione e

pagamento
Gruppo Catinaccio

Buone ferie
Escursione
8-9 settembre
Alto Adige - Parco naturale Puez – Odle  E+EEA
Due belle escursioni che ci permetteranno di godere dell’unicità dell’altopiano carsico del Puez, con i suoi paesaggi selvaggi e quasi lunari, andando a toccare due delle cime più panoramiche delle Dolomiti. La gita è per tutti, solo per chi vorrà percorreremo le parti più impegnative.
I° giorno: Partendo da Passo Gardena con una bella traversata raggiungeremo il Rifugio Puez (2475 m). Dopo una pausa per chi vorrà vi sarà la possibilità di salire vetta della Punta Orientale del Puez (2.919 m).  Tempo di percorrenza 5 ore - Dislivello + 990 m
II° giorno: Dal Rifugio posto in uno splendido altopiano partiremo in direzione della Forcella de Gherdenacia e poi ci troveremo in un ambiente selvaggio e quasi idilliaco in cui si alterna il paesaggio roccioso ed aspro, con l’incantevole vista sugli adiacenti e più lontani massicci Dolomitici. Per chi vorrà e sarà attrezzato per farlo vi sarà la possibilità di salire la ferrata del Sassongher (2.665 m). Scenderemo poi a La Villa dove troveremo il pullman ad aspettarci.   
Tempo di percorrenza 6 ore - Dislivello + 500 m / - 1490 m.
Odle
Escursione
23 settembre
Lombardia -  Resegone   E+EE
Il Resegone (Resegun in dialetto lecchese, Rasgù in dialetto bergamasco), è una montagna delle Prealpi lombarde alta 1875 m s.l.m., situata al confine tra la provincia di Bergamo e la provincia di Lecco. Alessandro Manzoni ne fa menzione in più punti de “I promessi sposi”.
Saliremo dai piani d'Erna e raggiungeremo il rifugio Stoppani e continuando sul sentiero n. 1 raggiungeremo un piccolo balcone naturale chiamato la "Beduletta" proseguendo poi fino al  Rifugio Azzoni poco sotto la cima del Resegone m. 1865 Sulla cima si verrà appagati dalla fatica fatta, ammirando lo splendido panorama che si staglia all'orizzonte.
Per la discesa prenderemo il sentiero n. 8 che in breve ci porterà al passo del "Giuf " appena sopra la funivia. Da lì raggiungeremo il piazzale de piani d'Erna in brevissimo tempo.
Tempo di percorrenza 6 ore - Dislivello +/- 1300 m
Resegone